Iraq

Disertori iracheni

Placheolder image
In caso di guerra, gli oppositori del regime iracheno subiranno le peggiori conseguenze Saddam Hussein non ha più fiducia nelle sue truppe

Quando durante la seconda Guerra del Golfo del 1991 apparve ormai inevitabile la sconfitta delle truppe irachene, avvennero diserzioni di massa. Numerosi tra i disertori finirono poi uccisi dai bombardamenti della coalizione anti-irachena del tempo. Altri furono catturati dalle forze di sicurezza irachene, che si erano rapidamente riorganizzate appena apparve chiaro che gli USA non erano interessati a far cadere Saddam.

Rivendicare le basi

Placheolder image

War Resisters' International lancia un appello per la realizzazione di azioni nonviolente presso le basi militari il 5/6 aprile 2003

War Resisters' International, l'ottantunenne rete internazionale di organizzazioni pacifiste, con 90 affiliati in 45 paesi, chiama ad azioni nonviolente presso le basi militari da svolgersi nel fine settimana del 5/6 aprile sotto lo slogan "Rivendicare le basi".

Dopo le imponenti dimostrazioni internazionali che hanno avuto luogo in tutto il mondo il 15 febbraio -più di 10 milioni di persone hanno preso parte alle proteste in pi&ugr

Siamo i Veterani delle Forze Armate Statunitensi. Stiamo con la maggioranza delle persone nel mondo, comprese milioni anche nella nostra nazione, che si oppongono alla dichiarazione di guerra all'Iraq da parte degli Stati Uniti. Abbiamo attraversato varie epoche e guerre, abbiamo idee politiche diverse, ma concordiamo tutti nel ritenere questa guerra sbagliata. Molti di noi credevano che prestare servizio militare fosse il nostro dovere, e che il nostro lavoro consistesse nel difendere questo paese.

Subscribe to Iraq